Quanto grasso abbiamo da bambini influenza i nostri risultati: come fare allora?

Lo stile di vita e l'alimentazione che seguiamo quando siamo bambini e cresciamo influenzano il numero di adipociti nel nostro corpo e definiscono un punto di equilibrio a cui il nostro corpo tenderà anche in età adulta. Questo significa che anche quando il nostro peso varierà e perderemo effettivamente massa grassa il numero di adipociti tenderà a rimanere lo stesso e le variazioni nella massa grassa saranno soprattutto a carico del volume di grasso contenuto nelle cellule adipose.


In certe condizioni, il numero vero e proprio di adipociti può aumentare e, una volta che ci sono questi nuovi adipociti, non verranno più "eliminati" quando perderemo peso e dimagriremo, ma resteranno lì e varierà al massimo il loro volume e quindi la loro dimensione. Fortunatamente, una volta adulti, questo fenomeno si verifica solo quando il grasso corporeo aumenta in maniera veramente rapida, ma resta comunque importante evitare tutte quelle diete che ci portano a variare in continuazione e molto rapidamente il peso, per una sua diminuzione e un successivo aumento repentino. In più c'è il cosiddetto grasso ostinato, quel grasso localizzato in punti specifici del corpo contro cui spesso ci troviamo a combattere anche quando abbiamo già raggiunto ottimi risultati e siamo normopeso: sono quella pancetta, quella culotte de cheval, quei fianchetti che, nonostante tutto, sembra vogliano rimanere. Questo avviene perché il nostro corpo ha raggiunto un suo equilibrio così, anche con qualche kiletto in più di grasso ostinato.


Ma è possibile modificare il nostro punto di equilibrio oppure no? Sì, ma solo attraverso la costanza ed il tempo ( e ricordando per esempio che, nel caso femminile, proprio nella zona delle cosce e dei fianchi si trovano anche le riserve di grasso essenziale, che non dovrebbero essere abbassate sotto una certa soglia di salute). Insomma, dobbiamo tenere a mente che dopo anni e anni di stile di vita e alimentazione non salutari e non adeguati a noi, ci vorrà tempo per modificare la nostra composizione corporea e soprattutto sarà importante mantenere i risultati raggiunti nel tempo e consolidarli attraverso il consolidamento delle nuove abitudini.


Quanto tempo ci vorrà per consolidare i risultati e non rischiare di riprendere il peso? Dipende dalla storia del nostro peso corporeo e delle nostre abitudini, oltre che da quanto e come ci applichiamo realmente. Molte persone magari hanno mangiato male e sono in sovrappeso da una vita intera, poi decidono di volersi mettere a dieta e di voler dimagrire in poco tempo e di colpo perdono diversi kg nel giro di pochi mesi, ma poi, andando avanti riacquistano il peso perso perché non "spendono tempo" nel consolidare il nuovo peso e stato metabolico.


Leggi anche Benefici dell'attività fisica e falsi miti


In conclusione, i punti che ci tenevo a trasmetterti con l'articolo di oggi sono questi:

  • Se hai dei bambini, aiutali e favoriscili nel farli crescere sani e non sovrappeso, in primis per motivi di salute

  • Se, dopo anni di sovrappeso, alimentazione e abitudini di vita scorrette vuoi modificare la tua composizione corporea, applicati con impegno e costanza e non pretendere che sia un processo veloce o facile

  • Non agire mai in modo drastico ma sempre con gradualità su alimentazione, allenamento etc

  • Se combatti contro il grasso ostinato, ricorda che vale la stessa regola di quando vogliamo perdere grasso in generale, ovvero una dieta con adeguato apporto calorico e strategie alimentari, e pensata per il lungo termine. In un prossimo articolo vedremo, insieme ad una delle dottoresse del Team di Nutrizione, alcune strategie alimentari valide per migliorare il grasso ostinato.

Spero che questo articolo ti sia veramente stato utile, e se ti è piaciuti lasciami un like😊 Ci vediamo prossimamente!



676 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti