Reverse Fly Tutorial

Aggiornamento: 13 apr

Il reverse Fly è un esercizio molto utile ed efficace per il deltoide posteriore, ma anche per i fasci superiori del trapezio, e coinvolge romboidi, sottospinato, piccolo e grande rotondo.

Posizione di partenza

L'esecuzione più classica prevede di partire dalla posizione da in piedi e da qui flettere in avanti il busto (fino a portarlo quasi parallelo al suolo), piegando leggermente le ginocchia. E' possibile anche appoggiare la fronte su una panca per isolare ulteriormente il movimento. Le braccia cadono naturalmente perpendicolari a terra e i manubri sono impugnati con presa neutra, quindi palmi delle mani rivolti verso l’interno. Per eseguire correttamente l'esercizio, fletto i gomiti leggermente, lasciandoli comunque vicini alla massimo di estensione. Nel caso di esecuzione da seduti, il busto raggiunge la massima flessione fino a poggiare sulle cosce.

Esecuzione

Dalla posizione di partenza eseguo un'estensione sul piano trasversale delle braccia (dell'omero), ovvero apro lateralmente le braccia su un asse perpendicolare rispetto al busto. Durante il movimento, le scapole si avvicinano tra loro e i gomiti sono mantenuti leggermente flessi e bloccati (il loro angolo di flessione non varia durante l'esecuzione dell'esercizio). I manubri restano in posizione neutra (ruotarli internamente, portando il pollice verso il basso, favorisce il deltoide posteriore, ma espone ad un maggior rischio a livello articolare, quindi consiglio di non intraruotare i polsi). In questa fase espiro. Una volta raggiunta una buona apertura, con i gomiti allineati alle spalle, riporto le braccia in posizione neutra, quindi verso il basso, con movimento lento e controllato. In questa fase inspiro.



Leggi anche il tutorial dell'alzata laterale


Errori comuni

Ecco una lista degli errori più comuni:

  • Modificare il grado di flessione del gomito, o flettere troppo i gomiti durante l'esecuzione dell'esercizio: i gomiti restano leggermente flessi e "bloccati" nel corso di tutta l'esecuzione

  • Perdere la lordosi lombare fisiologica: devo mantenere le curve fisiologiche della colonna vertebrale

  • Flettere troppo poco il busto (cosa che porta ad un differente lavoro muscolare rispetto a quello ricercato nell'esercizio

  • Alterare la traiettoria dei gomiti rispetto alle spalle durante l'abduzione, portandoli quindi verso dietro o viceversa in avanti rispetto alle spalle.


Spero che questo articolo ti sia stato utile, così da poter correggere eventuali errori o migliorare comunque l'esecuzione dell'esercizio😊


35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti